Cellulari e Panorami (titolo alternativo: ‘La rabbia del Cervo’)

Written on 28 agosto 2008 – 09:56 | by Falsomagro |

Diciamolo, nell’inzigare il BuonTeo con foto indegne, per i puristi della fotografia, di tale appellativo, io mi diverto! In realtà questo post potrebbe avere un terzo titolo alternativo, una cosa del tipo:’I miracoli di Autopano‘.

Ho già parlato di questo programma, un vero mago nel mettere insieme scatti consecutivi a formare panorami lunghi migliaia di pixel. L’ho messo alla prova con degli scatti di un cellulare a 2 megapixel (delle vere ciofeche, lo devo ammettere ;-) ), non per reale intento, ma per emergenza, infatti la Sony DSC-H50 che avevo in mano ha deciso di abbandonarmi proprio in Piazza del Campo, a Siena, nei minuti prima che si aprisse la mossa del Palio di Agosto.

O forse, dopo aver beccato Galliani affacciato a uno dei balconi, la fotocamera bridge superzoom ha deciso di entrare in sciopero per protestare contro la, pienamente opinabile, scelta dei soggetti da fotografare.

Tornando al panorama ho fatto due ‘scansioni‘ (vista la focale ridicola del cellulare) una più in basso e una più in alto. Ecco a voi il risultato (ho ridotto della metà la lunghezza, per ragioni di peso del file):

A parte un piccolo ritocco con Photoshop per ‘stirare‘ la sommità della Torre del Mangia, che Autopano aveva compresso (a causa della distorsione delle diverse foto da sovrapporre), quello che mi ha stupito è la perfetta fusione delle immagini della gente in piazza. Si riesce ad individuare solo un evidente errore e una fascia leggermente sfocata e confusa, per il resto sembra di essere di fronte a una immagine presa in un solo momento.

Io sono rimasto colpito dall’ottimo lavoro di Autopano, voi cosa ne dite?

  1. 7 Comments to “Cellulari e Panorami (titolo alternativo: ‘La rabbia del Cervo’)”

    1. Uolli scrive:

      Sì, sono d’accordo, Autopano funziona alla grande. Il post di Falsomagro compare al momento giusto: proprio in questi giorni sto cercando e provando qualche software di image stitching. Per tre anni ho usato Panorama maker 3 che mi ha dato delle belle soddisfazioni: non solo le immagini della mia galleria Picasaweb ma anche per unire immagini di sezioni di cellule vegetali scattate attraverso ad un microscopio. Adesso volevo provare qualcosa di più evoluto.
      Pertanto. Autopano è veloce, intuitivo ecc ecc. Però 99€ mi sembrano un po’ eccesivi (ok, la qualità si paga, però…)

      Ho provato anche Autostitch: deludente. Sia nei controlli che nel risultato. Scartato subito.
      Hugin fatico a capirlo, mi sembra poco intuitivo, per ora resta in sospeso..
      Finirò per restare col mio semplice quanto efficace Panorama Maker, a meno che non abbiate qualche altro suggerimento.

    2. Il BuonTeo scrive:

      Da questo post abbiamo compreso due cose:
      1)Falsomagro avrà un futuro come paparazzo;
      2)La moglie di Falsomagro citerà in giudizio Autopano per avergli sottratto il marito oramai impazzito di fronte alle possibilità offerte dal software.

      A parte gli scherzi, Autopano è veramente evoluto, se si vuole spendere qualcosa meno esiste l’ottimo PTGui a 78 euro, oppure PTAssembler a 45 euro (quest’ultimo devo dire veramente speciale anche se non di immediata comprensione).
      Potete scaricare e provare per 30 giorni i programmi citati prima di acquistarli in maniera da testarne le potenzialità
      Sul fronte dell’open source troviamo Panotools: è una collezione di plugin da utilizzare singolarmente oppure in sequenza per ottenere lo stitching desiderato. L’algoritmo è lo stesso di PTGui e PTAssembler ma manca di un interfaccia che lo automatizzi; di conseguenza è un po’ più complicato da usare ma alla fine dai risultati più che soddisfacenti.

    3. falsomagro scrive:

      Una certa vocazione da paparazzo devo dire che sento di averla, se la batteria non mi avesse lasciato a pidei avrei immortalato anche l’ex-ministro Amato!

      Cmq dal BuoTeo mi aspettavo la proposta di uno dei suoi celeberrimi software pirata, di cui ha arricchito la sua collezione, in barba alle leggi vigenti e al diritto d’autore, con la connessione milanese ;-)

      Te la butto lì teo: facciamo un video di come si ottimizza a mano un panorama con Autopano?

    4. Il BuonTeo scrive:

      Ottima idea per il video!
      Anche se “a mano” e “con autopano” cozzano un po’ tra loro visto che autopano lavora egregiamente in automatico. Comunque si facciamo! In più vi avviso che sto approfondendo le potenzialità del programma di editing raw RAWTHERAPY (che sottolineo essere open source multipiattaforma) spero presto di scrivere due righe o fare un breve video.

    5. falsomagro scrive:

      w l’approccio open del cervo ;-)

    6. Uolli scrive:

      Il Buonteo lo preferisco più open che pirata…

      Grazie per le dritte, sbircerò panotools. Grazie per le dritte.

    7. Marti scrive:

      1) ci ho messo alcuni minuti per capire che “la moglie del falsomagro” sarei io
      2) amato l’ho immortalato io, ma poverino, anche se è il mio primo cellulare con fotocamera, con il mio nuovo sony-ericsson-non-so-che-modello a malapena si vede il tizio che era a 10 cm da me… insomma, appena appena si vede la trifora!!

    Leave a Reply

    (obbligatorio)

    (obbligatorio)