Impressioni di Gennaio

Written on 8 gennaio 2010 – 14:19 | by Falsomagro |

L’inverno fa subito balzare agli occhi panorami di montagne innevate, nebbiose brughiere o vegetali stretti nella morsa del ghiaccio. Ma anche il mare ha le sue carte da giocare nella stagione invernale. Venti che spazzano la costa, aria cristallina, tramonti dalla luce tagliente e, soprattutto, nessun bagnante a popolare la linea dell’orizzonte.

Il 2 gennaio, in una giornata caratterizzata da folate di vento degne della bora triestina, un coraggioso terzetto ha lasciato la calda casa di Nicola d’Ortonovo (SP) per raggiungere il mare in tempesta, in località Marina di Carrara (un posto dove i cordoli dei marciapiedi, ma anche gli scogli frangiflutti sono tutti in marmo bianco…) per due passi ispiratori sulla spiaggia battuta dalle onde.

I segni dell’alluvione dei giorni precedenti erano ben visibili sulla sabbia, con interi alberi abbattuti e trasportati in mare dal fiume Magra ora sbattuti e risbattuti sulla spiaggia dall’intensa mareggiata. Alcuni danzavano ancora nell’acqua gelida, in un ipnotico balletto fatto di onde e di risacca, di schizzi lanciati nell’aria e trasportati dal vento.

Altri ormai inanimati sui bianchi scogli, posti a parziale protezione del molo e dell’area del porto. Bagnati, gelati, ormai desolati, baciati dagli ultimi raggi del sole calante.

Più in là il mare che ancora mostra la sua furia, con un vento da terra che cerca di opporsi alle onde potenti, riuscendo  soltanto a scalfire la cresta delle onde, senza riuscire a placare i flutti, che schiumano contro i taglienti scogli.

Impressioni di Gennaio…

  1. 2 Comments to “Impressioni di Gennaio”

    1. BuonTeo scrive:

      La prima e la terza sono molto espressive.

    2. [...] Con tempi di esposizione brevi si può fermare l’istante in cui l’onda impetuosa irrompe con la sua forza su un tronco abbandonato, oppure fermare il rimbalzo di una goccia sulla superficie [...]

    Leave a Reply

    (obbligatorio)

    (obbligatorio)