Il tramonto, il bosco, i passi sulla neve

Written on 9 febbraio 2010 – 19:36 | by Falsomagro |

Ecco qui uno di quei post studiati per risvegliare la vena purista del buon Teo. Chi ci segue da tempo avrà intuito che il tema è una foto scattata con… il cellulare! Come nel caso del panorama del Lago di Como visto da Barni si tratta di un Sony Ericsson, nel caso specifico un Satio, modello che si distingue per l’interfaccia full-touchscreen e, soprattutto, per una fotocamera da ben 12 megapixel, con flash vero e slitta copriobiettivo degna di una vera macchina fotografica.

Come nel caso del predecessore il modulo fotocamera è accompagnato da funzionalità avanzate per la gestione degli scatti. Molto utile nelle scene preimpostate la modalità Panorama, che si occupa di fare automaticamente il photostitching delle immagini.

Si tratta di un sistema molto più evoluto del precedente, che forniva semplicemente in sovraimpressione la porzione di immagine da sovrapporre e poi appiccicava insieme i tre scatti, incorrendo spesso in errori, soprattutto a causa del non perfetto allineamento dei tre scatti in fase di ripresa.

In questo caso dopo il primo scatto si decide da che parte muoversi lungo il lato lungo e tramite accelerometri e tracking dell’immagine il cellulare avverte della posizione di perfetto allineamento con una vibrazione e scatta automaticamente, senza richiedere la pressione del pulsante, uno dei frangenti in cui è più facile perdere l’allineamento.

Il risultato è quello che vedete qui a fianco, qui proposto nella versione ridotta che ho inserito nel mio album Appunti Fotografici su Picasaweb.

Leave a Reply

(obbligatorio)

(obbligatorio)