Carl Zeiss Triotar 135mm F4: l’anziano in digitale

Written on 22 ottobre 2010 – 19:30 | by Falsomagro |

I primi esperimenti con l’Helios 58mm F2 erano solo dei test per verificare la fattibilità dell’uso dei vecchi obiettivi M42 sulla mia Canon 30D, tramite l’apposito adattatore dotato di AF-Confirm. Quello a cui puntavo era invece un obiettivo di cui mi ero innamorato a causa di una foto vista sul web: si tratta del Carl Zeiss Triotar 135mm F4. Della foto mi aveva colpito in particolare la resa tridimensionale, che leggendo era data come una delle caratteristiche salienti dell’ottica.

Spinto dalla curiosità mi sono messo alla ricerca dell’obiettivo, principalmente su eBay. Si tratta di un obiettivo abbastanza richiesto, che sale facilmente sopra i 100$. Accontentandomi per le prime prove degli esemplari in condizioni non perfette sono riuscito a portarne a casa uno con una trentina di euro. Qualche difettuccio ce l’ha, ma per provare considero i soldi un buon investimento. La lente interna denota un po’ di patina ai bordi e lo scorrimento della  messa a fuoco chiede la forza di venti uomini… Ho fatto qualche scatto stamattina in casa attaccandolo alla Canon EOS 60D che ho in prova. Naturalmente devo dedicargli un po’ di tempo in più, ma mi pare che la tanto promessa tridimensionalità di indizi di esserci!

In particolare mi pare che offra una bella saturazione dei colori e un buon macro contrasto, staccando bene i diversi piani. Spero che questo assaggio sia seguito da un sacco di divertimento!

  1. One Comments to “Carl Zeiss Triotar 135mm F4: l’anziano in digitale”

    1. Ariano scrive:

      Outstanding read, I simply pessad this onto somebody who had been carrying out a little investigation on which. And he actually purchased me lunch as I found it for him grin Thus let me rephrase that: Thanks for lunch break!

    Leave a Reply

    (obbligatorio)

    (obbligatorio)