Acque agitate e lunghe esposizioni

Written on 10 marzo 2011 – 13:32 | by Falsomagro |

L‘acqua è uno degli elementi con cui è più facile giocare in fotografia, utilizzando esposizioni lunghe o brevissime per ottenere l’effetto seta oppure congelare le molecole d’acqua sulla pellicola (o sul sensore) come se fossero ghiaccio. Con tempi di esposizione brevi si può fermare l’istante in cui l’onda impetuosa irrompe con la sua forza su un tronco abbandonato, oppure fermare il rimbalzo di una goccia sulla superficie dell’acqua in forma di stalagmite acquea.

Lasciando invece l’otturatore aperto per lungo tempo è possibile invece lasciare che le acque agitate si confondano in una superficie setosa, morbida, indefinita. Se applicata alle acque veloci di un fiume questa tecnica afferra il concetto filosofico di ‘Panta Rei‘, applicata alle acque di mari e laghi restitusce una superficie morbida e setosa, che secondo me ha un che di onirico. Girando l’altra sera in compagnia di una Canon EOS 600D ho sfruttato l’appoggio della balaustra di marmo per assicurarmi perfetta stabilità durante la lunga esposizione.


Canon EOS 600D – Sigma 10-20mm
ISO 100 – F22 – 30 sec. – 10mm

In post produzione dal JPEG (Adobe CS4 non supporta l’ultimo aggiornamento di Adobe Camera RAW che integra i driver per i .CR2 delle nuove Canon) ho recuperato dettagli dalle ombre e dato una passata di contrasto per aumentare un po’ la nitidezza: come spesso accade i JPEG standard in uscita dalle fotocamere  sono caratterizzati da eccessiva morbidezza.

  1. 2 Comments to “Acque agitate e lunghe esposizioni”

    1. Matteo Cervo scrive:

      Finalmente riesco a commentare con calma questi tuo esperimenti liquidi! L’immagine è molto bella, in particolare mi piace la resa che assume il cielo: le nuvole prendono volume grazie alle sfumature e si contrappongono all’effetto serico dell’acqua. Sinceramente la resa scenica di questa immagine batte l’esperimento precedente dell’acqua in movimento (IMHO).Bella, bella! Mi hai fatto venire voglia di lunghe esposizioni.

    2. Falsomagro scrive:

      Hola neo-babbo!
      Ne ho altre in serbo della stessa serata!

    Leave a Reply

    (obbligatorio)

    (obbligatorio)